fbpx
Seleziona una pagina

Sharing is caring!

Negli ultimi anni le professioniste e i professionisti che hanno deciso di fare della salute del corpo e della bellezza si sono moltiplicati. Le attività di estetista e i saloni di bellezza sono dei business di indubbia potenzialità, però ci sono dei requisiti e degli obblighi da conoscere bene.


I requisiti personali necessari sono:
1) Insussistenza di reati incidenti sulla moralità professionale e assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia;
2) possesso della Qualifica professionale di Estetista (conseguita attraverso i percorsi formativi specificamente riconosciuti ovvero in virtù di una comprovata e riconosciuta esperienza lavorativa nel settore)


Quanto ai requisiti oggettivi, anche in questo caso, i saloni devono essere conformi alla normativa e alle prescrizioni in materia di edilizia, urbanistica e igienico-sanitaria, nonché a quelle sulla destinazione d’uso
dei locali.
Pertanto il salone dovrà avere le Certificazioni ad esempio dell’impianto elettrico, termoidraulico, la dichiarazioni di conformità dell’impianto antincendio, le pareti non debbono presentare tracce di condensazione permanente etc.

Non è ammesso lo svolgimento dell’attività di estetista in forma ambulante o di posteggio. Sono consente solo due eccezioni per l’espletamento dell’attività al di fuori del salone, in particolare:


1) in caso di erogazione della prestazione a favore di persone impegnate in attività inerenti alla moda e allo spettacolo da parte di personale qualificato;
2) presso il domicilio di soggetti con disabilità, da parte di titolari, collaboratori, soci o dipendenti di imprese tassativamente autorizzate.

Ciò premesso, vi sono gli Adempimenti che rimetterai al Consulente che ti seguirà:

  • Segnalazione certificata di inizio attività da effettuare nei confronti del Comune nel quale si deve aprire l’attività;
  • Iscrizione al Registro delle Imprese in Camera di Commercio
  • Apertura partita Iva all’Agenzia delle Entrate. Ti verrà assegnata una sequenza di 11 cifre che ti identifica univocamente con riferimento all’esercizio dell’attività
  • Iscrizione all’INPS, tipicamente con inquadramento della figura come Artigiano.
  • Iscrizione all’INAIL
  • Istituzione dei registri contabili

Tra i primi passi per procedere all’apertura di una nuova attività vi è l’individuazione del cosiddetto codice ATECO 2007 che identifica l’attività svolta. Per l’attività in oggetto i codici ATECO tipici sono:

  • 96.02.02 Servizi degli istituti di bellezza
  • 96.02.03 Servizi di manicure e pedicure
  • 96.04.10 Servizi di centri per il benessere fisico (esclusi gli stabilimenti termali)

Con l’inquadramento dell’Estetista/centro estetico nell’alveo delle Imprese artigiane, spesso ci si chiede se sia possibile esporre nel salone una vetrina con prodotti quali profumi, creme, smalti, maschere etc, destinati alla vendita.
Possiamo confermare che sia possibile destinare un punto del salone alla esposizione di prodotti per la vendita, purché non occupi una superficie superiore al 10 % della superficie autorizzata per l’attività.


Di seguito i tuoi adempimenti:

  • Certificazione dei corrispettivi (sei esonerato dall’obbligo di emissione della fattura, se non richiesta dal cliente, ma dovrai provvedere ad acquistare il Registratore Telematico per emettere il documento commerciale – ex scontrino – provvedendo alla memorizzazione e trasmissione degli incassi giornalieri all’Agenzia delle Entrate) e adempimenti contabili e fiscali connessi al regime valutato con il Consulente (non spaventarti perché ci sarà il Consulente a tenerti la contabilità e a garantirti il massimo aggiornamento informativo)
  • Versamento contributi INPS e premio INAIL
  • Versamento annuale diritto camerale
  • In base alla scelta del regime fiscale e dei risultati periodici, eventuale versamento IVA a debito
  • Versamento imposte sul reddito

Ti raccomandiamo di contattare lo Studio per una Consulenza ad hoc e specifica per valutare il miglior inquadramento applicabile rispetto alle tue esigenze e caratteristiche.

shares